Home » Studiare all'estero

Studiare all'Estero

In questa pagina:

Il programma Erasmus

Il Programma Erasmus è un progetto che permette agli studenti universitari di trascorrere un periodo di studio (da 3 a 12 mesi) presso varie università dell'Unione Europea, del Liechtenstein, dell'Islanda, della Norvegia, e di Bulgaria, Romania, Turchia e Svizzera. Gli studenti hanno la possibilità di seguire i corsi o di preparare la tesi, di usufruire delle strutture universitarie e di ottenere, una volta rientrati in Italia, il riconoscimento degli esami sostenuti e delle attività didattiche svolte.

Possono partecipare al programma gli studenti iscritti a un corso di laurea triennale o specialistica, a un corso di perfezionamento, a una scuola di specializzazione, a un master universitario, a un dottorato di ricerca.

Il programma è finanziato da fondi UE, e vengono stanziate borse di studio destinate a coprire le differenze di costi che lo studente deve sostenere per risiedere all'estero.

Maggiori informazioni, i bandi e le graduatorie sono reperibili sulla pagina Erasmus sul sito della Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali.

Il Responsabile Erasmus per la nostra Facoltà è il prof. Gilberto Filè.

Torna su ▲

Flussi Erasmus

Il programma Erasmus si basa sull'esistenza di accordi che collegano l'Università di Padova con molte altre Università in Europa. Questi accordi determinano dei flussi che permettono agli studenti di spostarsi in entrambe le direzioni usufruendo di una borsa di studio. Ogni flusso è collegato ad una Facoltà e ad una o più aree disciplinari che individuano un insieme di corsi di studio. In linea di massima il flusso viene usato solo per studenti dei corsi di studio del flusso.

La selezione dei vincitori avviene attraverso due bandi che hanno luogo in febbraio ed aprile e anche dopo, le borse rimaste vengono attribuite su richiesta nel tentativo di usare il massimo delle borse ancora disponibili. La selezione dei vincitori viene fatta dai responsabili dei flussi ed è basata principalmente sulla media dei voti, sull'appartenenza ad un particolare corso di studio, e sulle conoscenze linguistiche.

Lo studente vincitore deve:

  1. preparare il più rapidamente possibile, con l'aiuto dei docenti coinvolti nel flusso, il piano di studio da svolgere all'estero;
  2. accertarsi che il piano di studio venga rapidamente approvato dal proprio Consiglio di Corsi di Studio. Questa approvazione garantisce che, al ritorno, le attività previste nel piano vengano riconosciute per la Laurea di Padova. Lo studente deve sempre avere questa garanzia prima di partire.

Per le domande al primo bando, conviene considerare solo flussi che abbiano attinenza diretta con il proprio corso di studi in quanto l'appartenenza al corso di studio per cui è stato siglato l'accordo bilaterale funge da titolo preferenziale.

Torna su ▲

Come scegliere un flusso a cui fare domanda

Ogni studente può presentare la domanda per un solo flusso, scelto tra i flussi della Facoltà o i flussi attivi per tutto l'ateneo.

Per ciascun flusso conviene, assieme al responsabile del flusso, valutare le proprie possibilità di essere scelto. Si deve tenere conto dei seguenti fattori:

  1. in generale il responsabile di flusso privilegia le domande di studenti dei corsi di studio previsti nel flusso stesso;
  2. il flusso può richiede competenze linguistiche particolari;
  3. se per quel flusso ci sono abitualmente un alto numero di richieste, occorrerà un'ottima media negli esami per avere una buona possibilità di vincere la borsa;
  4. nel caso si fosse interessati a lavorare all'estero alla propria tesi, controllare che quel flusso permetta questo tipo di attività

Presentazione di un piano di studi

Una volta deciso il flusso per cui si vuole fare domanda, si deve visitare il sito dell'Università estera del flusso per studiare i corsi che questa Università offre. Se si trovano corsi interessanti, allora lo studente deve preparare un piano di studio iniziale consistente di corsi ed eventualmente della tesi tenendo conto dei seguenti punti:

  • I corsi devono essere del livello adeguato rispetto allo studente ed il totale dei crediti deve essere commisurato alla durata della borsa: 20 crediti per un trimestre e 30 per un semestre. Il lavoro di tesi varrà il numero di crediti della tesi a Padova. Uno studente può inserire attività di tesi nel suo piano di studio solo se questo è ragionevole con il suo stato di avanzamento negli studi. Nello scegliere i corsi si deve fare attenzione anche alla loro compatibilità temporale.
  • Nel caso il piano di studio contenga l'attività di tesi, lo studente deve procurarsi una lettera di un docente che dichiari di essere disponibile a fungere da relatore. Per procurarsi questa lettera, conviene chiedere consiglio al responsabile di flusso.

Questo piano di studio ha un carattere preliminare e viene generalmente sostituito da un piano che viene preparato (in cooperazione col responsabile di flusso) solo qualora lo studente risulti vincitore di una borsa.

Torna su ▲

Presentazione della domanda

Durante il mese di febbraio di ogni anno viene pubblicato il primo bando Erasmus. Gli studenti hanno 3 settimane per preparare la domanda. La procedura consiste nel riempire un modulo piuttosto semplice dove le informazioni più importanti sono quelle della propria situazione nel percorso di studio a Padova ed il piano di studio per l'estero.

Torna su ▲

Pubblicazione dei vincitori

I responsabili di flusso selezionano i vincitori e pubblicano i risultati della selezione. I vincitori troveranno in questo stesso sito le istruzioni per formalizzare l'accettazione della borsa. In particolare, una volta accettata la borsa, lo studente avrò 1 settimana di tempo per contattare il responsabile di flusso e perfezionare con il suo aiuto il proprio piano di studio. Realizzare e far approvare rapidamente il proprio piano di studio è la migliore garanzia per lo studente.

Gli studenti non selezionati potranno tentare nuovamente di avere una borsa partecipando al secondo bando (aprile) e se neppure quello funzionasse, si può tentare fino a luglio (e oltre) di fare domanda per i flussi rimasti.

Torna su ▲

Il bando ed il relativo modulo per fare domanda si trovano sul sito www.unipd.it/programmi/erasmus.html.

Il modulo compilato può venire consegnato personalmente all'ufficio decentrato della Facoltà di Scienze:

  • Dott.ssa Stefania Maso
    ex-Dip. di Fisica Tecnica (ingresso dalla scala di ferro), Via Marzolo 9.
    Ricevimento: Lunedì e Mercoledì dalle 9.30 alle 12.30,
    Tel. 049 8275804
    Fax 049 8273060
    E-mail: 0kHB3ZcALlstefania.maso 9fiFeZdmqG@ 5VJSYzsnWp unipd.it3ldEwVXMLG
  • o altrimenti può essere inviato per raccomandata all'indirizzo (fa fede il timbro postale; sulla busta è necessario scrivere "DOMANDA ERASMUS"):
    Università degli Studi di Padova,
    via VIII Febbraio 2
    35122 Padova .

Sono disponibili ulteriori informazioni di carattere generale sul programma Erasmus dell'Università di Padova.

Torna su ▲